Che fine fa il sangue dopo le analisi?

February 6th, 2010 by Giancarlo Spadini Leave a reply »

Rifiuti biologici pericolosiUna volta analizzato negli appositi laboratori, il sangue è smaltito seguendo una proceduta specificata per legge, nel decreto del presidente della Repubblica n. 254 del 15 luglio 2003, denominato “Regolamento recante disciplina della gestione dei rifiuti sanitari“.
L’articolo 6, secondo comma, dispone che “feci, urine e sangue possono essere fatti confluire nelle acque reflue che scaricano nella rete fognaria”. Ma solo dopo essere stati trattati e sottoposti a un approfondito processo di disinfezione.
Per quanto riguarda gli oggetti contaminati da sangue, sono classificati come rifiuti pericolosi a rischio infettivo. Possono essere smaltiti negli impianti di termodistruzione come rifiuti assimilati agli urbani, ma anch’essi devono prima essere sottoposti a sterilizzazione. Le procedure da seguire sono molto rigide e prevedono che il materiale organico, prima di essere inviato all’impianto di smaltimento, sia inserito in appositi contenitori recanti il simbolo del rischio biologico.

Advertisement

Leave a Reply