Stoviglie monouso finalmente riciclabili

December 24th, 2011 by Giancarlo Spadini Leave a reply »

Forchette, cucchiai, coltelli, piatti e bicchieri di plastica verso il riciclo!
Presto almeno una parte delle 150.000 tonnellate di stoviglie monouso in plastica immesse ogni anno al consumo nel nostro paese potrebbe presto essere raccolta e riciclata.

Dopo anni di tira e molla e di distinguo sulla natura di questi prodotti (sono o no imballaggi?), i cittadini potranno finalmente conferire piatti e bicchieri nei sacchi della plastica e smettere di chiedersi perché non possono farlo. Il punto di svolta viene da una recente delibera del CdA Conai, che dal 1° luglio 2012 assoggetta a contributo ambientale pieno anche gli importatori e i produttori di questi articoli.

Corepla ha confermato la volontà del Consorzio di avviare il riciclo delle stoviglie monouso in plastica, possibilmente già prima dell’estate, una volta raggiunta l’intesa con Anci, l’associazione dei comuni italiani, al fine di determinare le modalità di conferimento nella raccolta differenziata. L’oggetto del contendere riguarda qualità dei rifiuti raccolti e avviati a riciclo, sulla base della quale i Comuni ricevono il contributo, in quanto si teme che i residui alimentari che finiscono nel sacco della plastica insieme alle stoviglie possano abbassare gli standard, preoccupazione condivisa da selezionatori e riciclatori.
Presto la normale raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggi in plastica, attiva in 7.300 comuni e a disposizione di 57 milioni di italiani, può essere facilmente estesa alle stoviglie monouso, prevedendo un adeguato supporto di comunicazione per spiegare la novità e preservare la qualità”. L’instaurarsi o meno di un trade-off tra quantità e qualità dipenderà in gran parte dal senso civico dei cittadini e dalla capacità delle amministrazioni locali di spiegare alla massaia come vanno correttamente conferiti questi manufatti: non si pretende certo che i piatti vengano lavati, sarà sufficiente eliminare gli avanzi di cibo prima di gettare le stoviglie nel sacco della differenziata.

La plastica proveniente dalle stoviglie monouso entrerà per lo più a far parte della frazione di plastiche miste, in passato destinata a recupero energetico e oggi sempre più spesso recuperata per via meccanica grazie a programmi specifici di riciclo.

Advertisement

6 comments

  1. Assunta says:

    Era oraaaaaaaa…..
    Sono anni che la riciclo, nella plastica, sciacquandola prima……

  2. Maria says:

    Bene bene, ma io voto sempre per le stoviglie “classiche”, oppure biodegradabili.
    A casa mia non esistono i piatti di plastica, che, secondo me, “svalutano” in una maniera terribile qualsiasi pietanza.

  3. Barbara says:

    Finalmente!!! E’ orribile doverli buttare nel “secco” nelle occasioni in cui si usano (soprattutto compleanni). Riceveremo comunque un avviso? Grazie!
    Barbara

  4. Rizzierilotti says:

    Io non li uso mai se non in rare occasioni (feste appunto), ma se si puliscono si possono riciclare?. Perche’ magari quelli in cui hai messo delle cose secche non sono sporchi… Dove li metto senza creare problemi al ciclo di recupero. D’altra parte hanno il simbolo del riciclo, sotto…

  5. Per le domande o curiosità, vi consiglio di servirvi della community del forum: http://differenziata.org/forum

  6. Agro says:

    Il problema della raccolta differenziata per gli agriturismi è assai sentito dagli operatori turistici del circondario empolese val’ d’ elsa in Toscana http://www.turismoperatori.it/raccolta-differenziata-dei-rifiuti-f18/

Leave a Reply