Sondaggio: Come giudicate la raccolta differenziata nel vostro comune?
Questo sondaggio è chiuso.
Molto soddisfatto del sistema esistente!
0%
0 0%
Il sistema di raccolta attuale buono, ma si può sempre fare meglio!
38.46%
5 38.46%
Il mio comune fa il minimo indispensabile, speriamo in un futuro migliore.
53.85%
7 53.85%
La raccolta differenziata che faccio è inutile: tutto finisce in discarica.
7.69%
1 7.69%
La raccolta differenziata è troppo complicata, meglio non esagerare.
0%
0 0%
Totale 13 voti 100%
* Hai votato. [Mostra risultato]

Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Sondaggio - riciclare in Italia
11-08-2010, 08:24 PM,
#1
Sondaggio - riciclare in Italia
Ricliclare il più possibile è sicuramente la parola d'ordine, ma come valutate il servizio proposto dai nostri comuni?

Votate il sondaggio e lasciate qua sotto le vostre riflessioni.
02-06-2011, 02:34 PM,
#2
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
Salve, io ho votato il punto 4 (La raccolta differenziata che faccio è inutile: tutto finisce in discarica), anche se bisogna aggiungere che ,ovviamente, per fortuna, non sempre accade. Io continuo a fare la raccolta e ad invogliare anche gli altri a farla, ma mi è stato riferito che gli addetti alla raccolta spesso mischiano la differenziata con gli altri rifiuti. Quindi io sto combattendo sul fronte dei cittadini (amici, parenti, conoscenti), ma come posso fronteggiare addetti e istituzioni? Tuttavia ringrazio i creatori e gli amministratori di questo utilissimo e interessantissimo forum. Ciao!
11-01-2012, 06:53 PM,
#3
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
Salve a tutti,Cool
nuova iscritta, molto interessata all'argomento, vorrei porre questa domanda, come mai l'olio usato per cucinare, quindi diciamo quello della frittura, che è di solito in maggiore quantità, non può essere versato nello scarico perchè inquinante, io uso solo olio d'oliva.
Grazie, a chi vorrà rispondermi....
16-01-2012, 09:45 PM,
#4
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
Salve a tutti,
faccio la raccolta differenziata , nel mio piccolo cerco di riciclare il più possibile e provo ad educare anche i figli in tal senso.
Purtroppo però ho votato anch'io il punto 4 e vi spiego perchè : il balcone della mia casa si affaccia su un mercato ortofrutticolo , a chiusura del mercato iniziano le pulizie e sistematicamente vedo finire le cassette di plastica e di legno nello stesso camion destinato all'indifferenziata e la cosa mi disturba assai.
L'altra sera poi mi sono dovuta mordere la lingua, davanti al cassonetto della carta , appoggiati davanti, c'erano diversi cartoni perchè l cassonetto era stracolmo, ho visto con i miei occhi gli operatori ecologici raccoglierli e buttarli nell'indifferenziata : mi sono cadute le braccia !

09-03-2012, 01:24 PM,
#5
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
vorrei sapere se l'olio di frittura puo' essere usato come compost. ho un contenitore in campagna per fare il concime naturale vorrei sapere se l'olio e' compatibile oppure, come qualcuno dice,e' un inquinante per il terreno.grazie acquascuraShyShy
26-05-2012, 05:29 PM,
#6
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
http://www.terranauta.it/a1061/vivere_ec...tirlo.html
Ho trovato questo sito che spiega come ed ove buttare olio esausto da cucina
09-04-2013, 11:08 AM, (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-04-2013, 11:48 AM {2} da c_b.)
#7
RE: Sondaggio - riciclare in Italia
(11-01-2012, 06:53 PM)Susy Ha scritto: Salve a tutti,Cool
nuova iscritta, molto interessata all'argomento, vorrei porre questa domanda, come mai l'olio usato per cucinare, quindi diciamo quello della frittura, che è di solito in maggiore quantità, non può essere versato nello scarico perchè inquinante, io uso solo olio d'oliva.
Grazie, a chi vorrà rispondermi....

Ascolta, io non ti so dare la spiegazione scientifica ma è opinione comune che l'olio cosiddetto 'esausto' (cioè dopo che l'hai usato per friggere o quello delle automobili) NON può andare nel normale scarico del lavabo ma va raccolto in un contenitore a sè che poi - quando è colmo - va portato presso un'isola ecologica/punto di raccolta-riciclo.
Questo perchè, dopo la frittura, l'olio subisce una trasformazione chimica che ne aumenta sensibilmente il numero di particelle inquinanti e dunque NON può assolutamente essere scaricato nel lavandino. A volte, si notano evidentemente nel mare e/o nei fiumi/laghi, sul pelo dell'acqua, alcune chiazze orribili che sono inquinanti, deturpano l'ambiente e rendono l'acqua non idonea a potersi fare un bagno.
Ora cercherò in rete e vedrò di essere più preciso.


Susy, io continuo la mia ricerca ma - sempre in questo sito e sempre in questo forum - c'è un altro post che ti sarà senz'altro utile.
Per Susy (e non solo):

L’olio di frittura non è biodegradabile e non è organico, se disperso in acqua forma un “velo” dello spessore dai 3 ai 5 centimetri che impedisce ai raggi solari di penetrare causando ingenti danni all’ambiente. Inoltre se l’olio esausto, anche un solo chilogrammo, giunge alle falde rende la stessa acqua non potabile, arrecando gravi danni anche al funzionamento dei depuratori.
Un altro “mito” da sfatare con forza è il diffuso pensiero che l’olio di frittura possa addirittura essere un ottimo concime per piante. Nulla di più sbagliato. In questo caso oltre a penetrare nel terreno con le conseguenze appena descritte, l’olio di frittura impoverisce il terreno di quei microorganismi necessari per la vita delle piante stesse.


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)